ABOUT

marianovella

Nata ad Alatri dopo la laurea in Lingue con specializzazione in informazione e comunicazione inizia la carriera di fotografa come assistente di Corrado Falsini, fotografo del Teatro dell’Opera di Roma. Successivamente collabora come fotoreporter presso le agenzie Ansa, AGF, Agi, Omniroma e Milestone pubblicando sulle maggiori testate nazionali come Corriere della Sera, La Repubblica, La Stampa, Il Messaggero, Oggi e Left. Lavora come fotografa free lance, realizza documentari industriali off-shore per la società Micoperi, per cui ha seguito la rimozione della Costa Concordia. Collabora con alcune ong come Apurimac Onlus, Green farm per la realizzazione di foto e video documentari in Africa.

Ha realizzato reportage sociali e di viaggio in Mozambico, Nigeria, Libano, Siria, Turchia, Cuba, Chiapas, Guatemala e Nicaragua.

Ha collaborato con l’associazione Shoot for Change per cui ha realizzato il reportage “Cosa c’è dietro una tazza di caffè sulla raccolta del caffè in Chiapas.

Tra gli ultimi lavori la missione Search and Rescue Moas Cri con croce Rossa a largo della Libia e realizzato reportage sociali nel kurdistan turco e nella città di Kobane. Dal viaggio a Kobane ha presentato la mostra fotografica “Kobane: il forno che resiste”.

Da tre anni segue un reportage fotografico e video sulla cannabis terapeutica in Italia. Un lavoro che insiste sui volti dei pazienti che utilizzano cannabis per curare malattie gravi come sclerosi multipla, cancro, epilessia, artrite reumatoide, CDK L5 e altre. Ha pubblicato il video reportage “Come la cannabis terapeutica può arrivare a chi ne ha bisogno”  su Internazionale e alcune foto su LeaFly.

Da due anni ha avviato uno studio fotografico nella città di Alatri dedicato ai bambini e alle donne incinte.

www.photogiocando.com

Alcuni video:

http://www.internazionale.it/video/2017/01/30/cannabis-terapeutica

https://www.youtube.com/watch?v=rMAGTHhMtqg

https://www.youtube.com/watch?v=ufwnXpRLjQg

 

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.